Astrologia Medica Egizia

L’associazione fra astrologia e medicina può far sorridere alcuni dei nostri medici contemporanei o i fedelissimi al rigore scientifico e alle leggi della chimica e della biologia, ma c’è stato un tempo in cui, per curare, si prestava attenzione agli influssi e ai moti di pianeti e astri, in quanto il corpo umano era considerato una replica in miniatura del nostro sistema solare: ogni parte anatomica trovava una corrispondenza con un segno e un pianeta.

Oggi la malattia, anche nelle cure naturali con una spiccata visione olistica, è vista come il risultato di un insieme di fattori, provenienti non tanto dal “cielo”, ma da uno stile di vita sbagliato, da predisposizioni genetiche o dal fatto di essere nato in un luogo piuttosto che in un altro, così come da componenti educative, sociali, ambientali, ecc. Tuttavia il fattore astrologico è ancora oggi considerato, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti psicosomatici dei disturbi: in linea di principio, le persone dello stesso segnotendono ad avere problemi con i medesimi organi, secondo uno schema ricorrente, delineato dagli Antichi e chiamato, “uomo zodiacale”.

Astrologia Medica e l’uomo zodiacale. I Caldei, considerati da molti i padri dell’astrologia, ritenevano che vi fosse una corrispondenza tra macrocosmo e microcosmo. A tutto ciò che accadeva sulla terra corrispondeva un avvenimento celeste, che ne era la causa. Anche la malattia era considerata come una disarmonia tra corpo e influenze cosmiche.

In Egitto la casta sacerdotale era depositaria delle conoscenze scientifiche e tecniche: i sacerdoti erano eccelsi astronomi, astrologi e medici ed erano in grado di diagnosticare malattie e stabilirne le cure, rispetto agli influssi e ai moti celesti. E furono proprio gli Egizi, i primi a delineare ciò che noi oggi conosciamo come Astrologia Medica  (circa 1580-525 a.C.), fondata sul concetto diUomo Zodiacale. Questa teoria si basava sula credenza che ogni Segno dello Zodiaco governasse su parti anatomiche ben precise.

Quelle stesse relazioni si trovano all’interno del corpo umano e regolano il funzionamento delle 7 ghiandole endocrine (collegate con i pianeti del sistema solare) degli organi e degli apparati (i segni zodiacali).

Attraverso la stesura del tema natale è possibile conoscere le debilità di nascita di ogni individuo e correggerle, aiutando i “pianeti interni” a funzionare meglio.

Ogni rimedio utilizzato in Astrologia Medica Egizia deriva dalle procedure di preparazione trovate nei papiri e che ci hanno permesso di ricreare ancora oggi Oleoliti, Elisir e Quintessenze.

Questi rimedi naturali sono alimenti sottili che vanno a nutrire tutti i corpi (secondo gli Egizi i corpi dell’uomo sono 9 e si chiamano Enneade) sostenendo proprio quelle funzioni debilitate dalla nascita.

  • Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale

CENTRO ROSSOVULCANO - IL CERCHIO DI ALOHA 2018